Inicio / Historico

Se il bambino è prematuro, il latte materno è povero di antiossidanti

Se i neonati vengono al mondo prima di nove mesi, il latte della madre risulta carente di nutrienti benefici, come il Q10 enzima antiossidante che trasporta elettroni.

La (cattiva) notizia è diffusa da una ricerca dell’Università di Granada e dell’Ospedale San Cecilio, entrambi in Spagna.

Gli studiosi iberici hanno condotto l’osservazione su 30 volontarie, tutte madri che allattavano al seno: di queste, 15 avevano partorito prematuri, le altre avevano portato a termine la gravidanza regolarmente. Tutte le donne hanno risposto a questionari con domande sulla loro alimentazione. Inoltre, sono stati prelevati ed analizzati campioni di latte: oltre al già citato Q10, si è data particolare attenzione al tocoferolo ed altri antiossidanti. Infine, le osservazioni ottenute sono state elaborate da un software creato ad hoc dell’Università di Granada, sezione Istituto di Nutrizione e Tecnologia Alimentare “Jose Mataix”.

Gli scienziati hanno così concluso come le madri con bambini nati regolarmente avevano un latte materno con livelli di Q10 più alti del 75% rispetto a quelle con figli prematuri. Situazioni simile per il tocoferolo.

Secondo i ricercatori, il lavoro svolto è particolarmente utile per la salute dei neonati, sopratutto i prematuri. Conoscere in maniera esaustiva le dosi e gli elementi del latte è infatti basilare per poter apportare correzioni ed aggiunte artificiali in caso di scarsità.

Descargar